La voce Particolare e Autentica di Teresa Capezzuto arriva nel deserto con Gol alle porte del Sahara
Voglio farvi conoscere e presentarvi una penna frizzante e molto originale, in grado di muoversi con disinvoltura e pregio fra poesia e narrativa ottenendo menzioni e premi: sto parlando dell’autrice bergamasca Teresa Capezzuto, insegnante e giornalista.
Benvenuta Teresa, facciamo una carrellata sulla tua produzione letteraria.
Innanzitutto, grazie per l’ospitalità e ciao a tutti i lettori! Ho esordito nella poesia, con le apprezzate e pluripremiate sillogi Autentica (2018) e Particolare (2019), entrambe pubblicate dalla torinese Genesi Editrice. La poesia ci stupisce e parla a tutti noi! Perché possiede un fascino intrinseco, una bellezza da esaltare, una forza prorompente, musicalità e ritmo disarmanti. A maggio 2020 è uscito il mio primo libro di narrativa per ragazzi, Gol alle porte del Sahara, pubblicato da Il Ciliegio Edizioni con le belle illustrazioni di Albertina Neri.
Dalla poesia, quindi, con due sillogi pluripremiate, alla narrativa per ragazzi fra sport e avventura, realtà e immaginazione, con Gol alle porte del Sahara. Com’è nata l’idea di questo libro e a chi si rivolge?
Dalle forti suggestioni vissute in prima persona durante un mio viaggio proprio alle porte del Sahara in sella a un simpatico dromedario. Tra deserto e oasi, tutt’attorno le dune dorate, incontrando la gente del posto, assaporando un’atmosfera per certi aspetti anche fiabesca, ho condito la realtà con un pizzico di fantasia, cosa che rende migliore il mondo, scegliendo poi di far vivere ai personaggi una bella avventura sportiva e di crescita. Si sa: lo sport vuole dire soprattutto inclusione, stare bene insieme condividendo le regole del gioco, e in particolare il calcio che rappresenta il fil rouge di una storia molto indicata per bambini e bambine della scuola primaria, dai sei anni in su, che può coinvolgere anche gli adulti.
Sfogliando le pagine di questo racconto, ho notato che è molto interattivo. Un libro da leggere, ma anche per giocare, creare, imparare …
Giusto, proprio così. Oltre alla storia, molto avventurosa e curiosa, il libro contiene anche consigli sui fondamentali del gioco del calcio, da mettere in pratica dove si vuole: in famiglia, a scuola, con gli amici. Arricchiscono il testo giochi, proposte educative e didattiche, intercultura e tanta creatività. I giovani lettori possono interagire con la storia da protagonisti e l’interattività mantiene vivo l’interesse, offrendo molte opportunità per imparare divertendosi.
Grazie Teresa, e per quanti desiderano tenersi aggiornati sulle tue pubblicazioni, ecco il sito personale www.teresacapezzuto.it e il canale www.youtube.com/TeresaCapezzutoautrice

Commenti

  1. "I poeti sono sorprendenti" mi dice l'amica Paola. "In tempi tragici l'autrice presenta un libro sul gioco più inflazionato del mondo, arricchendo il testo con altri giochi e proposte, che aiutano a crescere. Ovvero, mantiene viva la speranza. Credo possa essere anche un buon libro per adulti.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari